Napoli, (TMNews) - Una mappa completa degli immobili della città, una mole di dati da mettere online. Il Comune di Napoli ricostruisce per la prima volta l'archivio del suo patrimonio immobiliare, composto da case, alberghi, terreni e musei, 64.790 unità di cui circa 40mila abitazioni. Un lavoro condotto dai tecnici del Comune insieme ai funzionari del Servizio Avvocatura e da Napoliservizi, milioni di informazioni in tre depositi. Dalle ricerche è arrivata qualche sorpresa, come una conigliera e tre fienili intestati al Comune. L'assessore al Patrimonio Sandro Fucito. "Non mi aspettavo beni fuori comune e regione dimenticati, importanti suoli agricoli e industriali fuori provincia".L'obiettivo dell'amministrazione comunale è salvaguardare e valorizzare il patrimonio, in vista del risanamento economico. "Il patrimonio è un bene della città e lo strumento attraverso il quale riprendere politiche abitative, un'opportunità per le associazioni e contrasto all'emergenza abitativa grave". L'elenco sarà disponibile sul portale istituzionale del Comune, nella sezione Open Data.