Napoli (TMNews) - Il Comando provinciale della Guardia di finanza di Napoli ha intensificato l'attività di contrasto alla contraffazione con l'approssimarsi delle feste di Natale, periodo in cui il mercato dei prodotti con marchi contraffatti, soprattutto capi di abbigliamento e accessori, registra un aumento della domanda e dell'offerta.A Somma Vesuviana, in provincia di Napoli, è stato individuato un complesso industriale abusivo, destinato alla produzione di tessuti e pellami che riproducono illecitamente marchi famosi come Louis Vuitton, Gucci, Alviero Martini e Fendi. Individuati anche i depositi di stoccaggio della merce, situati nel quartiere di Secondigliano a Napoli.L'intervento, scattato alle prime ore dell'alba, ha permesso di cogliere in flagranza quattro italiani che stavano controllando il funzionamento dei macchinari durante la produzione e di sequestrare l'intero complesso, costituito da un capannone di oltre 500 metri quadrati.Gli inquirenti sottolineano la pregevole fattura con cui sono stati realizzati i materiali: l'impiego di macchinari industriali altamente performanti e di materie prime costose lascia intendere che la merce doveva soddisfare una clientela esigente.Destinati al mercato napoletano, una volta giunti a destinazione, i prodotti contraffatti avrebbero fruttato centinaia di migliaia di euro.