Napoli (TMNews) - Massacrata di botte dal proprio figlio. Così è morta una donna di 52 anni a Scampia, quartiere difficile a nord di Napoli, teatro ora dell'ennesimo caso di violenze sulle donne, che sempre più spesso sfociano nell'omicidio. Ciro Ciccarelli, 28 anni e diversi precedenti penali per reati di droga e lesioni, è stato fermato nella casa dove si è consumata la tragedia e, per uccidere la madre, non avrebbe utilizzato nessuna arma. Solo una terrificante schiera di pugni e calci, che hanno lasciato ecchimosi e ferite sul viso e sul corpo della donna.I fatti sono avvenuti poco prima delle 4 del mattino, quando il personale del 118, intervenuto nell'abitazione della donna in via Ghisleri Lotto Sc2 nel quartiere Scampia, ha allertato la polizia. Giunti sul posto, gli agenti hanno scoperto il corpo senza vita di Anna Fiume riverso in bagno. Mentre le istituzioni si battono per cambiare lo stato delle cose, l'Italia purtroppo, continua a non essere un Paese per donne.