Napoli (askanews) - Tragedia sfiorata a Napoli, dove sono crollate delle parti murarie e dei ponteggi nella basilica di San Paolo Maggiore, in Piazza San Gaetano, nel centro storico della città, dove erano in corso dei lavori di restauro.

Quattro operai sono rimasti coinvolti nell'incidente, come ha spiegato dopo un sopralluogo il geometra Pezzella dell'ufficio Sicurezza abitativa del Comune partenopeo."Sono in ospedale, alcuni sono un po' più gravi, ma sono tutti vivi".

Diverse le squadre dei vigili del fuoco accorse sul posto.I residenti, che si sono subito precipitati sul luogo dell'incidente, hanno lodato il loro lavoro.

I lavori di ristrutturazione sul Complesso di San Paolo Maggiore sono iniziati ad agosto 2017 nell'ambito del "Grande Progetto Centro storico di Napoli - Valorizzazione del sito UNESCO" lanciato dal Comune.

Secondo le prime ipotesi a causare l'incidente sarebbe stato il crollo di due pilastri con le rispettive volte nel chiostro del convento. Ma per stabilire le cause esatte saranno necessari tutti gli accertamenti del caso.