Napoli (TMNews) - Notte da incubo a Bagnoli, dove un vasto incendio ha distrutto quasi completamente la Città della Scienza di Napoli, il polo tecnologico inaugurato negli anno Novanta sul modello della Villette di Parigi. Il presidente di Municipalità Giorgio De Francesco."C'è un sentimento di rabbia, di dolore e di sgomento - ha detto - è una tragedia che colpisce questa città e in particolare Bagnoli. Non abbiamo parole".Molta la paura tra gli abitanti della zona, che in alcuni casi sono stati invitati a lasciare le proprie case per evitare rischi. Nonostante l'intensità del rogo, comunque, nessuna persona è rimasta ferita. Ma c'è grande preoccupazione per i posti di lavoro che l'incendio potrebbe avere distrutto.Le indagini sulla dinamica dell'incendio sono ancora in corso e non si esclude la pista dolosa, vista anche la rapidità con cui le fiamme si sono propagate. L'obiettivo comune, comunque, sembra quello di non lasciarsi sconfiggere dal fuoco."Noi ci batteremo - ha aggiunto De Francesco - affinché la Città della Scienza venga ricostruita al più presto e voglio esprimere la mia solidarietà a tutti i lavoratori che in questo momento sono in sofferenza e a tutti i cittadini che abitano qui nei dintorni e hanno le case in pericolo. Faremo di tutto per assicurare a ognuno quello di cui hanno bisogno".