Yangoon (TMNews) - La bancarella propone ogni tipo di droga, ma le fiamme mandano subito in fumo questa sorta di "paradiso per tossicomani". E' il rituale, che ormai va in scena da diversi anni, che le autorità del Myanmar hanno deciso di realizzare di nuovo in occasione della Giornata mondiale contro l'abuso di droghe e il traffico illecito degli stupefacenti. Nel rogo, come mostrano con solerzia le forze di polizia birmane, sono andate distrutte sostanziose partite di eroina, cocaina, metanfetamine e anche farmaci della famiglia delle benzodiazepine, normalmente utilizzati per le terapie legate alla depressione. Il tutto finito in un grande falò della legalità.