Sigonella (TMNews) - L'America dà rassicurazioni sul Muos ma resta la preoccupazione. Il console generale degli Stati Uniti Donald L. Moore ha incontrato nella base militare di Sigonella una delegazione del Movimento 5 Stelle della Regione siciliana per fare il punto sul sistema di comunicazione satellitare militare in costruzione a Niscemi."Noi siamo qui in Italia in base a un accordo internazionale e quell'accordo prevede che le autorità italiane devono fare una certificazione che le emissioni sono sotto quello che è richiesto per la legge. Sono fiducioso, che il Muos che è operativi alle Hawaii, e in Virginia, sarà operativo anche qui basandoci sulla legge vigente".Come stabilito nell'incontro dello scorso 11 marzo tra il governo e il presidente Crocetta prima di attivare le antenne deve essere realizzato lo studio sull'impatto del Muos per la salute della popolazione locale:"Come l'accordo fatto tra il Presidente Crocetta e con il governo nazionale le antenne non saranno operative se la legge italiano non lo permette".Il presidente della Commissione Ambiente e Territorio Giampiero Trizzino è comunque preoccupato:"Sarà qualcosa che avrà un vantaggio internazionale, potrà garantire qualcosa a livello internazionale, ma la popolazione di Niscemi non ci guadagna niente".Intanto a Niscemi sale l'attesa per la manifestazione nazionale "No Muos" prevista per sabato 30 marzo.