Roma, (TMNews) - Mumbai, India. Seconda città per numero di violenze sulle donne, dopo New Delhi. Qui, d'ora in poi, potrebbe diventare difficile vedere manichini con lingerie nelle vetrine dei negozi. Perchè una funzionaria locale ha lanciato la proposta di mettere al bando manichini con biancheria intima. Il motivo è semplice: vuole proteggere le donne di Mumbai.Non voglio giudicare tutti gli uomini, ma ci sono uomini che guardano questi manichini, si eccitano e poi commettono stupri e violenze sulle donne", spiega Ritu Tawade.Ovviamente non sono mancate le critiche alla proposta, come dice questa donna."E' semplicemente ridicolo".I funzionari di Mumbai, invece, ritengono che vietare l'esposizione di indumenti intimi ridurrà il numero delle violenze. Tawade stessa li considera indecenti e se il commissariato approvasse la legge, come ci si aspetta che avvenga, i negozianti dovranno toglierli dalle vetrine dei negozi.Il dibattito sul tema delle violenze sessuali in India è molto forte, soprattutto dopo lo stupro di gruppo avvenuto a dicembre contro una studentessa, poi morta proprio a causa delle violenze subite.