Roma, (askanews) - Sono le immagini diffuse dall'esercito russo in merito ai missili della discordia, lanciati verso gli obbiettivi dell'isis in Siria dalle navi di Mosca nel mar Caspio.Secondo la CNN, quattro di questi missili sarebbero caduti in realtà in territorio iraniano. Una notizia confermata da una fonte del Pentagono americano, ma poi smentita dall'esercito russo. "Tutti i missili lanciati dai nostri incrociatori hanno raggiunto il loro obiettivo", ha dichiarato in un comunicato il portavoce del ministero della Difesa, generale Konachenkov.L'Iran da parte sua si trincera dietro a un no comment. Teheran è alleata della Russia nella difesa del regime di Basher al Assad in Siria. Mosca sostiene di bombardare in Siria solo le postazioni degli estremisti dell'Isis. Ma negli ultimi giorni, nella Siria sconvolta dalla guerra civile l'esercito regolare fedele ad Assad ha registrato delle avanzate che la Nato osserva con preoccupazione.