Mosca (TMNews) - Tragedia in un ospedale psichiatrico vicino a Mosca: almeno 38 persone sono rimaste uccise nell'incendio che ha devastato una clinica neuropsichiatrica. Le fiamme si sono sviluppate mentre tutti nella struttura dormivano. Un'infermiera è riuscita, da sola, a portare in salvo due pazienti: al momento sembrano essere gli unici sopravvissuti. I vigili del fuoco stanno lavorando per recuperare i corpi delle vittime mentre le autorità inquirenti hanno aperto un procedimento penale per "violazione della sicurezza antincendio".Le fiamme hanno rapidamente inghiottito l'intero edificio, che aveva una struttura di legno e le cui finestre erano bloccate da sbarre per evitare la fuga dei pazienti. Le vittime, comunque, sembra siano state ritrovate nella maggioranza dei casi nei loro letti, sorprese dalla fiamme prima di avere modo di tentare di mettersi in salvo.Le autorità della regione di Mosca hanno proclamato una giornata di lutto per il 27 aprile.