Parigi, (TMNews) - Tutti lo conoscevano come l'"avvocato del diavolo" per aver difeso celebri criminali di guerra come il nazista Klaus Barbie, il terrorista internazionale venezuelano Ilich Ramirez Sanchez, detto Carlos, e il leader dei Khmer rossi Khieu Sampan. Jacques Verges è morto a Parigi all'età di 88 anni stroncato da un un attacco di cuore. Si era anche proposto di assistere l'ex presidente serbo Slobodan Milosevic, che però scelse l'autodifesa.Avvocato controverso e mediatico, Verges davanti ai tribunali era solito presentare i propri clienti ai giudici non come innocenti ma come meritevoli di indulgenza."Sarebbe disposto a difendere Hitler?", gli fu chiesto nel corso del documentario realizzato da Barbet Schroeder sulla sua figura. "Si', certo. E anche George W. Bush. Difenderei tutti su questo Pianeta, a patto che si dichiarino colpevoli" aveva detto.Combattente con De Gaulle nella Seconda Guerra Mondiale, anticolonialista militante del Partito comunista francese, Verges era nato nel 1925 in Thailandia da madre vietnamita e padre francese. Ha cominciato la sua carriera di controverso ma brillante avvocato al fianco degli algerini accusati di terrorismo contro la Francia negli anni Cinquanta.