Roma, 13 mag. (askanews) - Il ministro della Difesa iracheno ha annunciato la morte del numero due dello Stato Islamico, Abu Alaa al-Afri. Il leader delle milizie jihadiste secondo il ministero è stato ucciso in un raid aereo a Tal Afar, una cinquantina di chilometri a ovest di Mosul. L'annuncio è documentato da un video dell'operazione per l'eliminazione del braccio destro del Califfo Abu Bakr al Baghdadi. Nelle immagini secondo il ministero si vede il sito dove si trova al Afri inquadrato nel mirino di un caccia; pochi istanti dopo viene sganciato un missile, che disintegra la struttura colpita.