Milano, (TMNews) - "Credo di essere stato un buon presidente del Consiglio". Mario Monti rivendica i risultati raggiunti dal suo governo e, dice dal teatro Franco Parenti di Milano, come italiani "abbiamo ritrovato la dignità e l'orgolio di essere italiani". Poi rivela "un passaggio tormentato, poco noto, quando vari Paesi europei mi hanno detto... perché non chiedi un prestito di salvataggio? E' stato molto rischioso non chiedere questo sostegno. Ma noi italiani ce l'abbiamo fatta da soli". "Non volevo - ha spiegato Monti - che a Roma si installasse una troika (Bce, Ue, Fmi, ndr) che dettasse la condotta al governo e al parlamento italiano. Quei paesi che hanno dovuto, per cavarsela, andare incontro a questa situazione, sono umiliati dentro e non possono far valere nei fatti le loro opinioni perché sono debitori ad altri della loro salvezza. Noi no".