Mont Saint-Michel (TMNews) - Mont Saint-Michel è tornato ad essere un'isola, anche se per meno di mezzora, un fenomeno che non accadeva dal 1879. Il promontorio che sorge in Normandia nel Nord della Francia, è stato completamente circondato dall'acqua, rimanendo inaccessibile, un evento a cui hanno assistito decine di turisti e che è potuto accadere grazie alla distruzione di un tratto di una vecchia strada, prima fase di lavori che hanno l'obiettivo per riportare il sito al suo originario "Carattere marittimo".La zona Patrimonio dell'Unesco è una delle più visitate in Francia con oltre 3,5 milioni di turisti all'anno, grazie alle sue celebri maree che possono superare anche i 14 metri di dislivello. Negli anni però detriti e costruzioni come il vecchio parcheggio stavano riducendo sempre più il periodo di tempo in cui l'acqua riusciva a raggiungere l'isolotto.Si prevede che una volta finiti i lavori Mont Saint-Michel tornerà ad essere un'isola fra le 50 e le 90 volte all'anno. Il progetto, portato avanti fra molte critiche soprattutto per la costruzione di un nuovo parcheggio, dovrebbe essere portato a termine per la fine del 2014 per un costo totale di 230 milioni di euro, di cui 184 presi dalle casse pubbliche.(Immagini Afp)