Vienna, 14 nov. (askanews) - Gli attentati di Parigi hanno cambiato l'agenda del vertice internazionale a Vienna sulla Siria. Lo ha confermato il capo della diplomazia europea, Federica Mogherini."La riunione di oggi a Vienna assume un altro significato in questa triste giornata. I Paesi riuniti attorno a un tavolo hanno quasi tutti sperimentato lo stesso dolore, la stessa paura, gli stessi colpi nelle ultime settimane", ha detto l'Alto rappresentante Ue."Gli europei, gli arabi, l'Est, l'Ovest, siamo tutti colpiti dal terrorismo e da coloro che cercano di dividerci. L'unica risposta è quella di unirci, di superare le nostre differenze e di cercare insieme una via per la pace in Siria", ha concluso Lady Pesc.Il summit riunisce 17 Paesi e tre organizzazioni internazionali per il secondo round di colloqui sulla crisi Siria dopo quelli del 30 ottobre.(Immagini afp)