Tunisi (askanews) - Federica Mogherini, a capo della diplomazia europea, ha incontrato a Tunisi il premier designato libico, Faiez Serraj, e il Consiglio presidenziale dopo una serie di incontri con l'obiettivo di dare il sostegno europeo alla stabilizzazione del Paese finora diviso, con due governi e due parlamenti. Un esecutivo di unità nazionale dovrebbe nascere secondo accordi entro il 16 gennaio."Per la prima volta dopo molti mesi abbiamo parlato concretamente delle soluzioni da trovare per aiutare il popolo libico. Abbiamo discusso dei mezzi umanitari, delle istituzioni, della sicurezza della vita quotidiana. L'Europa non può sostituirsi alle autorità libiche ma può aiutarle".L'Europa ha pronti 100 milioni di euro d'aiuti per progetti umanitari nel Paese che saranno messi a disposizione solo quando sarà formato un governo di unità nazionale