Roma, (askanews) - Centinaia di funzionari di Hamas hanno occupato la sede del governo di unità palestinese a Gaza, per un sit-in che hanno promesso di portare avanti fino a quando i loro stipendi non saranno pagati."Non sono pagati da sette mesi, non possono più sostenere lespese per le loro famiglie e questo è inaccettabile", haspiegato il portavoce del sindacato dei funzionari, mentre perdura la crisi tra Hamas e il governo di indipendenti nato dalla sua riconciliazione in primavera con il rivale storico al Fatah, il partito del presidente Abu Mazen.Dalla riconciliazione, il movimento islamista esige che il nuovo governo onori i salari di 50mila funzionari che ha assunto dalla sua presa di potere - con la forza - nel 2007, per sostituire i 70mila dipendenti dell'Autorità nazionale palestinese. Il governo di unità si è impegnato a reintegrare questi ultimi nelle loro funzioni e ha aggiunto che questo avverrà in base alle esigenze dei diversi ministeri.(immagini Afp)