St. Louis (TMNews) - Un ragazzo si aggira su un marciapiede con in mano un oggetto, un coltello diranno gli agenti. Una macchina della polizia si avvicina, i due agenti scendono e a pistole spianate gli intimano di sdraiarsi a terra, ma il ragazzo non obbedisce e i poliziotti sparano. Dodici colpi in tutto.Questo video, girato da un passante, mostra il momento della morte di Kajieme Powell, 25enne di colore ucciso in strada da due poliziotti a pochi giorni e pochi chilometri da Ferguson, dove è stato ammazzato, sempre per mano di alcuni agenti, un altro ragazzo di colore, Michael Brown. La morte di quest'ultimo ha scatenato violente proteste contro la polizia accusata di razzismo, polemiche inasprite dopo questo secondo omicidio, a maggior ragione dopo la diffusione di questo video. E' stata la polizia stessa a diffonderlo, ma, insieme alle testimonianze dei passanti, le immagini fanno sorgere grossi dubbi sulla versione fornita dagli agenti. Powell che sta camminando sul marciapiede mentre parla da solo dopo aver rubato alcune ciambelle in un negozio non sembra infatti avere un atteggiamento minaccioso nè si lancia improvvisamente contro i poliziotti come invece riferito dai due agenti.