Darmstadt (askanews) - Al Centro europeo spaziale dell'Esa (Esoc) a Darmstadt, in Germania, è esplosa la gioia del team dell'Agenzia spaziale europea: il modulo Philae si è sganciato correttamente dalla sonda madre Rosetta e ha iniziato il suo atterraggio verso la cometa 67p Churyumov-Gerasimenko dove si poserà, prima volta nella storia, in circa 7 ore. "Abbiamo vissuto e volato insieme per circa 10 anni - ha commentato l'italiano Andrea Accomazzo, direttore di volo della missione - ora Philae sta per atterrare sulla cometa senza alcun dubbio".I dati che immagazzinerà Philae una volta sulla cometa permetteranno di acquisire nuove conoscenze sull'evoluzione del sistema solare grazie alle quali glis tudiosi potranno guardare indietro nel tempo di 4.600 milioni di anni, in un'epoca in cui i pianeti non esistevano e il Sole eracircondato solo da sciami di asteroidi e comete.(iImmagini Afp)