Roma, (askanews) - Una campagna di comunicazione etico sociale per la sicurezza stradale, cinque nuovi spot voluti dalla Fondazione Ania già visibili nei cinema e che arriveranno a gennaio in tv e sul web, con la partecipazione di attori professionisti vicini al mondo giovanile e con un fil rouge"i comandamenti", come spiega il presidente della Fondazione e dell'Ania, Aldo Minucci in una intervista negli studi di askanews.L'obiettivo primario è "legato al fatto che il numero degli incidenti e dei morti e dei feriti è drammaticamente alto nel nostro paese. Noi abbiamo l'illusione che anche grazie ad iniziative come questa si possa incidere sui comportamenti, rilanciando il tema del rispetto delle regole". In particolare la Fondazione Ania si rivolge ad un pubblico giovane. Di qui la scelta di veicolare gli spot nei cinema, in tv e sul web e sceglierre "un taglio diretto nei confronti dei givoani".