Roma, (askanews) - Nei sotterranei dell'Università di Dresda, scienziati tedeschi stanno perfezionando una tecnica che potrebbe salvare milioni di morbidi pulcini dalla morte sicura pochi secondi dopo la schiusa dell'uovo solo perché maschi.Il chimico analitico Gerald Steiner al lavoro con il suo team spiega: "Si tratta di determinare il sesso dell'uovo quando l'embrione è ancora molto piccolo. Ciò viene fatto con l'aiuto di un metodo ottico. Poi richiudiamo l'uovo. Viene covato e nascono pulcini normali e in salute".I pulcini maschi vengono uccisi in modo brutale, alle volte triturati meccanicamente subito dopo la nascita, usati come mangime per il bestiame, semplicemente perché i galli sono considerati meno utili nel mondo degli animali da allevamento, sia perché non depongono uova, sia perché la loro carne non è particolarmente apprezzata."Non possiamo guardare attraverso il guscio dell'uovo, dobbiamo aprirlo. Un piccolo laser incide un foro di pochi millimetri di diametro, poi apriamo l'uovo e vediamo il sistema di vasi sanguigni e possiamo fare delle misure spettroscopiche e se l'uovo è una femmina viene richiuso"."Il pezzettino di guscio rimosso non può essere riattaccato, pertanto usiamo un nastro adesivo medico che ha la stessa funzione del guscio. E' permeabile e impedisce ai batteri di entrare nel guscio. L'uovo può essere covato normalmente".(Immagini Afp)