Milano, askanews) - Sono circa un migliaio gli studenti partiti alle 10.45 (in ritardo di oltre un'ora rispetto a quanto annunciato) da largo Cairoli a Milano per la manifestazione contro l'Expo che si aprirà il primo maggio. Si tratta della seconda delle "Cinque giornate di Milano" che vedono la mobilitazione dell'universo italiano e non solo contro la"truffa" dell'Esposizione universale."Vogliono nutrire il Pianeta ma vogliono farlo con cheesburger e Coca Cola, con gli scandali e con le speculazioni", gridano al microfono dal camion che apre la manifestazione davanti a un grande striscione con la scritta "No Expo". Tra i giovani milanesi ci sono anche delegazioni di studenti provenienti da diverse città del Veneto e anche qualche sparuto straniero. In piazza anche televisioni e cronisti di alcuni Paesi europei venuti nel capoluogo lombardo in occasione dell'inaugurazionedell'Esposizione. Il corteo sfilerà per tutto il centro cittadino per poi puntare su Palazzo Lombardia, sede della Regione.