Castelletto di Cuggiono (askanews) - A 36 anni dall'ultimo attracco di un barcone carico di sabbia nella Darsena di Milano, una delle due imbarcazioni sopravvissute è pronta per tornare nel porto della città. Si tratta di un colosso di 40 metri, senza motore, che una squadra specializzata nel recupero di relitti ha restaurato e preparato a ripercorre il tragitto, a favore di corrente, che per secoli ha permesso di trasportare nel cuore della città carichi fino a 130 tonnellate. Antonio Parisi, direttore tecnico dei lavori di restauro: "Ci sono ancora le cicatrici presenti, infatti noi abbiamo fatto il meno possibile sui segni che ha lasciato il tempo su questo barcone. Ci è stato proprio chiesto, in particolare dalla Sovrintendenza, di lasciarli in modo da fare capire il lavoro che c'era dietro questi barconi".Le barche partivano di solito all'alba, spesso con la nebbia, con a bordo solo due persone."Un timoniere e uno a prua che era più che altro addetto allo spianamento della sabbia caricata in cumuli".Il viaggio fino a Milano, oggi come allora, durerà circa sette ore. Poi, per sei mesi, il barcone servirà come attrazione turistica e palcoscenico galleggiante sul quale si esibirà, tra l'altro, il rapper Emis Killa.