Milano (askanews) - La lista dei Radicali che al primo turno ha candidato a sindaco di Milano Marco Cappato, a una settimana dal ballottaggio chiede un collegamento formale alla candidatura di Beppe Sala, aspirante primo cittadino per il centrosinistra. Una richiesta "senza condizioni" che dovrà essere controfirmata da Sala.

"In ragione del dibattito e delle cose accadute in questa settimana abbiamo deciso di chiedere al candidato sindaco Bepe Sala di controformare il collegamento della nostra lista alla sua candidatura. Abbiamo sottolineato una sempre più esplicita alleanza tra il Movimento 5 stelle e la Lega. Questo è un dato di contesto che per noi non è neutro nell'appuntamento elettorale milanese".

Si tratta comunque di una richiesta, fa notare Cappato, che non consentirebbe ai Radicali di conquistare un posto in Consiglio comunale perché la lista non ha superato la soglia minima del 3%. I 10.000 voti presi da Cappato al primo turno, fanno però gola a Sala, più che disponibile ad accettare la richiesta di apparentamento. "L'opportunità c'è, penso che potrebbe essere una buona cosa, stiamo verificando in queste ultime ore perché un equilibrio con la coalizione ci deve essere".

Tra i punti di convergenza c'è l'istituzione di un referendum sulla ripertura della Cerchia dei Navigli e sul tema delle case popolari.