Milano, (askanews) - Nella notte di Natale e la sera del 7 gennaio devastarono due vagoni della metropolitana milanese, provocando per due volte l'interruzione del servizio della linea 2, nella tratta compresa tra le stazioni di Porta Genova e Vimodrone, con danni quantificati da Atm in diverse migliaia di euro. I poliziotti

della Polmetro della Questura di Milano hanno individuato il

gruppo, composto da quarantina di giovanissimi identificandone 39: 5 di loro, 4 minorenni e un maggiorenne, sono stati denunciati.

Nei filmati delle telecamere di sicurezza presenti nelle stazioni e nei vagoni della metro si vedono alcuni componenti del branco, reduce da una serata in zona Navigli, prendere a calci un armadietto sulla banchina della stazione di Porta Genova e impossessarsi di un estintore antincendio, poi abbandonato. I giovani sono poi saliti sull'ultimo treno seminando il panico tra i passeggeri e infrangendo a calci una vetrata del convoglio. Lo stesso scenario si è ripetuto la sera del 7 gennaio, sempre nella tratta Porta Genova e Vimodrone.