Roma, (askanews) - Nord-Europa e Mediterraneo si incontrano in Sicilia. con la vice presidente del Parlamento Tedesco Claudia Roth e il neo Ambasciatore della Libia in Italia, Ezzedine Al Awami, che hanno fatto visita al Distretto produttivo della pesca a Mazara del Vallo, accompagnati dal sindaco di Palermo Leoluca Orlando e dal presidente del distretto Giovanni Tumbiolo.Una visita tesa a sottolineare l'importanza del ruolo dei pescatori e dei volontari siciliani nel salvataggio dei migranti. La vice-presidente del Bundestag Roth, con la traduzione in simultanea di Orlando: "Sono qui in quanto cittadina europea per ringraziarvi di cuore per tutte le vite che salvate. L'Unione europea ha vinto il Premio Nobel per la Pace, ma credo che questo premio appartenga alla Sicilia e non all'Unione europea", ha detto Roth.L'Ambasciatore libico Al Awami ha sottolineato che il problema riguarda tutta l'Europa e ha lanciato un appello affinché si trovi una soluzione al più presto. Il sindaco di Palermo e presidente dell'Anci Sicilia Leoluca Orlando: "Fra trent'anni, quarant'anni, cinquant'anni si scriverà la storia di un genocidio. Coloro che muiono nel Mediterraneo, vittime di logiche criminali e leggi ingiuste ci verranno addebitate dalla storia".Forte l'emozione quando i politici e i diplomatici presenti hanno lanciato in mare, assieme ai volontari della Croce rossa italiana, una corona di fiori in memoria dei migranti vittime di naufragi nel Canale di Sicilia.