Roma, (askanews) - Una storia di speranza nelle tragedie quotidiane dei continui sbarchi di migranti nel Mediterraneo. Una donna proveniente dal Camerun ha dato alla luce un bambino in mare. Si chiama Alex, ha ricevuto tutte le cure necessarie, è stato visitato e sta bene.

Il suo nome è lo stesso del capitano della MS Aquarius, la nave delle organizzazioni SOS Mediterranée e Medici Senza Frontiere, che aiuta le navi della guardia costiera italiana e le altre internazionali a salvare i migranti al largo delle coste libiche.

Alex Morozov ha fatto di tutto per cercare di arrivare in porto, ma il piccolo è venuto alla luce prima con l'aiuto del personale medico a bordo. Per fortuna è andato tutto bene.

Sono molti i migranti salvati dalla Aquarius. Oltre 1000 dalla fine di febbraio. E tra loro ci sono molti bambini, di pochi mesi o più grandi, trovati denutriti o disidratati, a cui sono state date cure immediate. I volontari a bordo sono attrezzati e pronti a tutto. Molti hanno avuto esperienze in zone di crisi, e hanno affrontato l'emergenza Ebola in Africa.