Roma, (askanews) - E' stato durante la conferenza stampa congiunta con il presidente dell'Honduras a Berlino, che la cancelliera tedesca Angela Merkel ha replicato alle accuse lanciate dal governatore della Baviera, il cristiano-sociale Horst Seehofer, contro l'Austria, rea di inviare migliaia di profughi verso la Germania senza avvertire le autorità del suo Land. "Dall'inizio dell'estate, abbiamo contatti pressoché quotidiani con l'Austria, a tutti i livelli, con il cancelliere austriaco, con il suo ministro dell'Interno un contatto che abbiamo avuto di nuovo oggi e lo avremo domani e dopo-domani, questo è il ritmo normale dei nostri scambi - spiega la leader conservatrice tedesca, sottolineando -Non possiamo chiudere i rubinetti dei flussi, bisogna avanzare passo dopo passo, come ho già spiegato".Seehofer ha attaccato duramente l'Austria e ha esortato la Kanzlerin a intervenire. "Il comportamento austriaco pesa sulle relazioni tra vicini", ha accusato il governatore del ricco Land meridionale tedesco in un'intervista alla Passauer Neue Presse.La Baviera, che a causa della sua posizione geografica gestisce quasi interamente l'afflusso dei rifugiati che arrivano in Germania, accusa gli austriaci di non informare le autorità locali dell'arrivo di nuovi migranti, impedendo alla polizia bavarese di organizzare tempestivamente la loro accoglienza.(immagini Afp)