Torino (askanews) - "L'inedita questione migratoria va affrontata con l'intelligenza del senso della realtà: tenendo insieme l'accoglienza di chi ha diritto d'asilo, l'integrazione di chi viene a lavorare nelle nostre società e così contribuisce al nostro benessere, la fermezza nel contrastare i trafficanti di uomini". Lo ha detto il capo dello Stato, Sergio Mattarella, intervenendo alla seconda edizione dell'Italian-german high level dialogue."Registrazione, asilo, ricollocazione e rimpatri per chi non ha diritto all'asilo si tengono insieme - ha proseguito Mattarella -: non può esserci registrazione, per quanto completa e scrupolosa, che possa essere efficace senza effettiva ricollocazione e senza accordi di rimpatrio che soltanto l'Unione europea può gestire proficuamente con i Paesi di origine".