Roma, (askanews) - Uno scafista tunisino, alla guida di un peschereccio con a bordo 300 migranti, è stato arrestato dalla polizia a Pozzallo, in provincia di Ragusa. L'uomo, di circa trent'anni, è stato denunciato dai passeggeri non appena gli agenti sono saliti sul barcone.Tra i migranti, la maggior parte provenienti da Siria ed Eritrea, anche 23 bambini e 43 donne.I migranti una volta individuati sono stati trasferiti su una nave soccorritrice, che si è diretta a Pozzallo, dove poi sono stati accolti.Sono 17 gli scafisti tratti in arresto nel 2015 a Pozzallo, mentre ben 200 trafficanti sono stati fermati nel territorio di Ragusa nel 2014.