Roma, (askanews) - Tre anni fa, il 3 ottobre 2013, un barcone carico di migranti si inabissò a largo di Lampedusa. Una delle tragedie più grandi nella storia dell'immigrazione, morirono 368. Nell'anniversario di questo disastro, la Croce Rossa ha lanciato uno spot, a cui ha prestato la voce Luca Zingaretti, sul servizio Rfl - Restoring Family Link - che si occupa del ricongiungimento familiare dei migranti, informando i parenti che il proprio caro è arrivato vivo dopo una lunga traversata in mare, o è scomparso, e che agevola la riunificazione delle famiglie separate durante le attività di soccorso nel Mediterraneo.

Un servizio nato in tempo di guerra per cercare di ristabilire i legami interrotti da un conflitto, ma che negli anni si è evoluto trovando applicazione anche nel fenomeno migratorio, operando sui moli di tutta Italia e nei safe point, i presidi umanitari della Croce Rossa. Un'attività che, fino ad oggi, ha già aiutato molte riunificazioni.