Roma, 4 gen. (askanews) - Circa tremila persone in piazza a Teheran hanno manifestato contro l'Arabia Saudita in seguito all'esecuzione capitale dell'imam sciita Nimr Baqer al-Nimr, ucciso insieme ad altre decine di persone. Le decapitazioni hanno provocato un'ondata di proteste nelle comunità sciite di vari paesi.A Teheran i manifestanti hanno anche come d'abitudine bruciato bandiere degli Stati Uniti e di Israele.