Rio de Janeiro (askanews) - A Rio de Janeiro si cerca di correre ai ripari dopo la scoperta di migliaia di pesci morti nella zona destinata dal Comitato organizzatore dei Giochi Olimpici del 2016 alle gare della vela. Le autorità della città brasiliana stanno facendo ripulire la zona dalle circa 2 tonnellate di pesci in decomposizione sulla spiaggia. Gli esperti della autorità ambientale di Rio de Janeiro hanno testato l'acqua riscontrando un alto grado di inquinamento."Non so come spiegare il fenomeno, muore soltanto un tipo di pesce, la sardina dalla bocca torta. Non si trovano altri pesci morti" racconta un addetto alla pulizia.Le gare si dovrebbero svolgere nella baia dominata dal pan di Zucchero ma il Comitato Olimpico ha annunciato i propri test sull'acqua prima della apertura dei primi Giochi. Molti velisti temono conseguenze ma il sindaco di Rio, Eduardo Paes, ha rifiutato la proposta di trasferire gli eventi velici nella regione di Buzios, 190 chilometri a nord di Rio. Al momento lo scenario delle acque olimpiche è davvero sconfortante.(immagini AFP)