New York (TMNews) - Migliaia di persone a Staten island, New York, hanno partecipato ad una marcia di protesta per ricordare Eric Garner, uomo di colore di 43 anni ucciso dalla polizia durante un arresto il 17 luglio scorso. Garner, sovrappeso e asmatico, è morto dopo un arresto violento da parte della polizia. Un caso che aveva ha scatenato forti proteste e polemiche, riacuite dopo le quanto avvenuto in Missouri, dove in due Paesi vicini e a distanza di pochi giorni due giovani ragazzi di colore sono stati uccisi dalla polizia. Tutti casi che hanno messo sotto accusa la polizia americana accusata apertamente di razzismo."Questa marcia ha diversi scopi - dice uno dei partecipanti - soprattutto esprimere indignazione e consapevolezza del fatto che costantemente la polizia compie degli abusi. Questo avviene in tutte le città della nazione, praticamente sempre per mano di ufficiali bianchi e contro persone di colore"."Noi siamo a favore della polizia - dice un attivista per i diritti umani - ma lasciate che vi dica una cosa: se si ha un sacchetto con una mela marcia l'unico modo per proteggere quelle buone è buttarla fuori. Se non si elimina la mela andata a male, marciranno anche tutte le altre".