Milano (TMNews) - Oltre 80mila studenti sono scesi in piazza in tutta Italia per protestare contro il Jobs Act e la riforma della scuola del governo Renzi. Le manifestazioni si sono svolte in una sessantina di città italiane, dalla Sicilia alla Lombardia. "Non tagliateci il futuro" hanno chiesto i ragazzi sfilando pacificamente nelle piazze per la mobilitazione ribattezzata dagli organizzatori "La Grande Bellezza siamo noi".L'obiettivo dell'iniziativa di protesta è riportare l'attenzione mediatica e pubblica sui temi di scuola, università e ricerca, così da garantire e rilanciare il diritto allo studio e il libero accesso alla cultura per valorizzare proprio quella Grande Bellezza che da tempo è stata dimenticata.La manifestazione più affollata è stata quella che si è svolta a Roma, con circa 20mila studenti secondo gli organizzatori. Alla fine del corteo è stata organizzata un'assemblea pubblica davanti al ministero dell'Istruzione.