Napoli (TMNews) - Si chiama "Razza umana/Italia" ed è l'opera d'arte realizzata da Oliviero Toscani, su invito del critico d'arte Achille Bonito Oliva, per la nuova stazione di Toledo-Montecalvario nella metropolitana di Napoli, firmata dall'architetto catalano Oscar Tusquets Blanca e già definita una delle più belle al mondo. È un gigantesco pannello con 1600 volti di gente più o meno famosa, napoletani e non, che osservano il mondo che danno il benvenuto ai viaggiatori."C'è Sgarbi - spiega Toscani - vicino al professor Settis. C'è Merlo di Repubblica, Mieli del Corriere. Ci sono degli scherzi fatti a degli amici"."E' un documento storico - aggiunge l'architetto Tusquets - un fregio di Napoli""E' un documento storico", conclude Toscalni.Al di la dell'aspetto artistico, la nuova stazione rappresenta una svolta importante nel sistema di trasporto urbano della metropoli, collegando una delle arterie più importanti della città, via Toledo, appunto con i Quartieri Spagnoli, cuore pulsante di Napoli, come sottolineano il Sindaco, Luigi de Magistris e il governatore della Campania, Stefano Caldoro."Un'opera d'arte - dichiara De Magistris - una riqualificazione importante. La città che si unisce attraverso una mobilità sostenibile"."Determinazione nostra di chiudere questa grandissima opera strategica che collega, nella chiusura dell'anello, anche la struttura complessiva della città metropolitana", dice Caldoro.Prossima tappa, per la riqualificazione dei trasporti pubblici partenopei, l'apertura della stazione di piazza Garibaldi.