Milano (askanews) - Attila questa volta arriva dal Polo Nord. Non si tratta del re degli Unni, il flagello di Dio. Ma del vortice artico che tra oggi e domani porta un netto e repentino calo delle temperature. Fino a -10° rispetto ai giorni dell'autunno caldo che ci hanno accompagnato sin qui. Le temperature saranno rigidissime soprattutto la notte.Il tempo peggiorerà a partire dal Nordest, dove a essere interessato sarà soprattutto il Friuli Venezia Giulia che dovrà fare i conti con piogge diffuse e forte maltempo sulla Venezia Giulia. Precipitazioni, anche con carattere temporalesco, colpiranno parte della Lombardia e del Veneto. Altre piogge, ma piuttosto deboli in questo caso, investiranno la Toscana settentrionale, la Liguria orientale e isolatamente le coste tirreniche di Campania e Calabria.Attila non risparmierà piogge anche su Marche, Umbria, Abruzzo e Molise, anche con temporali localmente intensi. I fenomeni saranno meno violenti in Campania, Calabria, Puglia e Basilicata. Previste forti correnti da Nord che daranno vita a venti anche di burrasca sul Tirreno e il Mar di Sardegna.Il netto calo delle temperature causerà un risveglio della giornata di giovedì con pochi gradi sopra lo zero nelle regioni settentrionali. In arrivo nevicate sugli Appennini tra i 1.400 e i 1.600 metri mentre sulle Alpi di confine si scaricherà a quote anche basse, comprese tra i 300 e i 600 metri.