Città del Messico (TMNews) - Uno dei leader del cartello della droga del Golfo, Mario Armando Ramirez Trevino, è stato arrestato in Messico nello Stato di Tamaulipas nel corso di un'operazione dell'esercito messicano nella città di Reinosa, nei pressi del confine con gli Stati Uniti. Si tratta del secondo duro colpo inferto in pochi mesi ai narcos.A capo del cartello del Golfo nella zona in cui è avvenuto l'arresto, Ramirez Trevino aspirava di assumere la guida dell'intera organizzazione dopo la cattura del leader Eduardo Costilla Sanchez, detto "El Coss", nello scorso settembre.Mario Armando Ramirez Trevino è ritenuto comunque responsabile di una lunga serie di violenze e delitti nella zona di confine tra Messico e Stati Uniti e per la sua cattura il dipartimento di Stato di Washington aveva posto una taglia da 5 milioni di dollari."Questo individuo è considerato una delle cause principali dietro le violenze nello Stato di Tamaulipas, spiega il portavoce del governo messicano Eduardo Sanchez. Un criminale che si è distinto per l'impiego di un'estrema violenza".Il cartello del Golfo controlla il corridoio di Matamoros, oltre il confine di Brownsville in Texas, e gestisce una parte importante del traffico internazionale di droga fino al Centroamerica.(Immagini Afp)