Rimini, (TMNews) - I giovani chiave di volta per far ripartire il Paese. Hanno lo stesso comune denominatore i messaggi lanciati dal Capo dello Stato Giorgio Napolitano e dal premier Enrico Letta dal Meeting di Comunione e liberazione a Rimini"Penso ai giovani a cui auguro di dare il contributo che tutti ci attendiamo per una nuova fase di sviluppo dell'Italia e dell'Europa".Sulla stessa lunghezza d'onda anche il premier Letta che ha inaugurato la tradizionale kermesse di fine agosto. "Non lasceremo soli i giovani - ha promesso il presidente del Consiglio - lavoreremo e faremo di tutto perchè riescano ad avere delle opportunità, le stesse che altri giovani in altre parti d'Europa hanno già oggi".Per Letta il palco del Meeting di Rimini è stata anche l'occasione per assicurare gli italiani e avvertire i partiti che a legge elettorale dovrà essere cambiata:"Dal primo settembre si cominci in commissione a discutere con urgenza il cambiamento della legge elettorale che non funziona".L'auspicio del premier è che la Camera la approvi la nuova legge elettorale a ottobre.