Roma, (TMNews) - In visita a Gerusalemme Angela Merkel ha dichiarato di non sostenere "l'appello a boicottare" Israele, ma che la Germania - come titola il quotidiano Haaretz - è obbligata a seguire le linee guida dell'Unione europea.In conferenza stampa congiunta con il premier Benjamin Netanyahu, la cancelliera tedesca ha espresso però "forte preoccupazione" per i nuovi insediamenti israeliani nei territori palestinesi occupati. La leader tedesca ha anche incontrato il presidente israeliano Shimon Peres, ma non ha in programma alcun bilaterale con i palestinesi nel corso della trasferta mediorientale.Da quando sono stati riavviati i colloqui di paceisraelo-palestinesi, grazie alle pressioni americane l'anno scorso, Israele ha presentato piani per 11.700 nuove abitazioni, facendo infuriare i palestinesi e attirandosi le critiche della comunità internazionale, con rinnovati appelli a boicottare lo Stato ebraico.Le aziende europee hanno iniziato a tenersi alla larga dalle organizzazioni israeliane con legami nelle colonie in Cisgiordania, scatenando le accuse di ipocrisia da parte dei leader dello Stato ebraico.