Roma, (askanews) - "Sono tornato alla vita, ma 7 anni e 5 mesi sono un tempo davvero lungo. E' difficile pensare che adesso tutto è cambiato,che non sono più in questa specie di limbo. Per me, dentro di me, è ancora difficile da realizzare, mi sento di aver bisogno di tempo per metabolizzarlo e riabituarmi alla vita normale".Così Raffaele Sollecito rispondendo in inglese a una domanda di un giornalista alla conferenza stampa a Roma dopo l'assoluzione della Cassazione per il delitto di Meredith Kercher.