Reggio Calabria, (TMNews) - Un patrimonio da 420 milioni di euro tra beni mobili, immobili, attività commerciali e quote di società, a Roma e in Calabria: è l'oggetto del sequestro nei confronti delle cosche di 'ndrangheta Aquino e Morabito, eseguito dai finanzieri del comando provinciale di Reggio Calabria e dello Scico di Roma nell'ambito dell'operazione "Mariage".L'inchiesta è partita dall'operazione "Metropolis" che il 5 marzo 2013 aveva disarticolato le due cosche egemoni in Calabria e sulla costa ionica, portando a 20 arresti: attraverso dei prestanome e un complesso sistema di società italiane ed estere gestivano, controllavano e realizzavano decine di importanti complessi immobiliari turistico-residenziali. I finanzieri hanno ricostruito il patrimonio con i documenti tecnici e hanno verificato la disparità tra redditi dichiarati e patrimonio accumulato dagli arrestati.Il valore stimato dei beni sequestrati è di circa 420 milioni di euro tra società, alcune con con sede a Roma,beni immobili, conti correnti e auto di lusso.