Milano, (TMNews) - Era ricercato da due anni per detenzione e traffico di droga: i carabinieri della Compagnia di Susa hanno arrestato Vincenzo Femia, 40 anni, nell'ambito della maxi inchiesta "Minotauro" dei militari del comando provinciale, che aveva portato all'arresto di 149 affiliati alla 'ndrangheta nel giugno del 2011. L'uomo si nascondeva in provincia di Torino, e si avvaleva della collaborazione di uno staffettista, individuato dai carabinieri, che gli portava la spesa e trasportava i pizzini con cui il latitante comunicava con la famiglia. L'arresto arriva proprio nel giorno del processo "Minotauro" per le infiltrazioni della 'ndrangheta in Piemonte, che si svolge nell'aula bunker del carcere di Torino. Previste le testimonianze di alcuni politici locali, in aula anche il procuratore capo Giancarlo Caselli.