Roma, (askanews) - Maxi operazione della Guardia di Finanza di Savona che ha arrestato 10 persone e ha effettuato 20 perquisizioni in Liguria, Piemonte, Lombardia e Toscana per smascherare una frode fiscale da 3,5 milioni di euro.L'inchiesta, che ha portato anche al sequestro preventivo di contanti e altri beni per un valore di circa 2,5 milioni di euro, ruota intorno alla Grissitalia Srl, azienda leader nel campo della panificazione industriale con sede ad Alessandria e stabilimenti ad Albissola Marina, Mombercelli, Prato Sesia e Oricola.In manette sono finiti i titolari della azienda, Cesare Dagna ed i figli Massimo e Roberto, considerati gli ideatori della maxi frode fiscale, due direttori di stabilimento e diversi autotrasportatori per la gran parte riuniti nel consorzio Grissiservizi. Altre 7 persone coinvolte a vario titolo nella vicenda sono state invece denunciate a piede libero.