Milano (TMNews) - Un weekend di controlli fiscali nelle località più eleganti del turismo italiano. Funzionari dell'Agenzia delle entrate, infatti, hanno eseguito controlli in più giorni in locali, bar e stabilimenti di note località balneari, tra le quali spiccano Portofino, Porto Cervo e Capri. Nell'Isola azzurra però i turisti hanno vissuto i controlli con molta serenità."Noi abbiamo guardato il mare e il paesaggio - dice una signora molto sorridente - e non abbiamo visto i controlli". "Io sono favorevole - aggiunge un auno - perché è giusto che tutti quanti paghiamo le nostre tasse, chi più chi meno in base a quello che guadagna, quindi è giusto che ci sia chi controlla questa gente che evade le tasse".Gli esercizi oggetto della maxi operazione di controllo - fanno sapere dall'Agenzia - sono stati selezionati dopo un'attività di analisi del rischio evasione che viene definita "preventiva e approfondita". Negli ultimi mesi nei periodi di maggior flusso turistico si sono avuti diversi blitz nelle località alla moda: un segnale che la battaglia all'evasione continua, e sotto il sole di agosto può anche farsi più intensa.