Milano (TMNews) - "Kamikaze" è il capo. Poi ci sono "Peligro", "Toro", "Player" e tanti altri. Sono i nomi dei componenti di una gang di latinos strutturata come una vera e propria organizzazione criminale con base a Milano. Gli agenti della Squadra Mobile del capoluogo lombardo hanno eseguito 25 ordinanze di custodia cautelare nei confronti di altrettanti presunti affiliati e fiancheggiatori della gang "MS13". Si tratta principalmente di giovani originari di El Salvador tra i 17 e i 36 anni. Sono accusati di associazione per delinquere, rapina, lesioni, detenzione di armi. E sono coinvolti, a vario titolo, in tentati omicidi e aggressioni nei confronti di membri di bande rivali, nonché di rapine e furti, come spiega il dirigente della Squadra Mobile di Milano Alessandro Giuliano: "Ci sono state aggressioni sia nei confronti di propri adepti che violano delle supposte regole di disciplina interna sia nei confronti di persone appartenenti a bande rivali". Nel corso delle perquisizioni sono stati sequestrati machete, coltelli e un decalogo con le regole di obbedienza nei confronti dei loro capi.