Roma, (TMNews) - Il programma per l'acquisto dei cacciabombardieri F35 "non è un'esibizione muscolare", ma risponde alla "necessità inderogabile di portare a compimento la revisione del nostro strumento militare". Lo ha detto il ministro della Difesa Mario Mauro, intervenendo alla Camera per esprimere i pareri del governo sulle mozioni dei gruppi. L'F35 non è un "aereo cattivo" nè un "cattivo aereo" ha spiegato il ministro, "è stato individuato in tempi non sospetti per sostituire una generazione di aerei non più utilizzabili per i fini costituzionali" e nel giro di pochissimi anni non più utilizzabili in nessun senso.