Roma, (askanews) - Matteo Salvini a ruota libera in diretta Facebook in un taxi in giro per Milano; a partire dalle polemiche scoppiate per le foto in cui indossa una maglietta della polizia, passando per l'attacco a Roberto Saviano e a Laura Boldrini nonché al consueto discorso anti immigrazione, questa volta come attacco alla sinistra radical chic di Capalbio.

"Andiamo avanti tiriamo dritto, le critiche di sinistra mi fanno ridere come i radical chic di sinistra di Capalbio, piccola cittadina sul mare della Toscana che è il paradiso di intellettuali e ricconi di sinistra. Hanno ipotizzato di mandare lì 50 immigrati, apriti cielo. Sindaco del Pd dice 'non sia mai, qui abbiamo le ville, qui abbiamo i soldi, i parchi, il bel mare, non potete mandarli a noi i 50 immigrati. Mandateli nelle periferie di Milano, Torino, Napoli, Roma, dove non ci sono le ville. Mi fate schifo. Pseudo intellettuali benpensanti, nobilastri decaduti, politici, grandi imprenditori coi soldi dello Stato che votano sinistra e dicono "accogliamo accogliamo ma non a casa nostra. Accogliete voi i poveracci, perché nelle ville di Capalbio l'immigrato stona, il nero stona. Semmai mandatecene qualcuna giovane, di bell'aspetto, bianca bionda carina ma il nero stona a Capalbio, ha detto Salvini.