Roma, (askanews) - Matteo Salvini a ruota libera in diretta Facebook in un taxi in giro per Milano; a partire dalle polemiche scoppiate per le foto in cui indossa una maglietta della polizia, passando per l'attacco a Roberto Saviano e a Laura Boldrini nonché al consueto discorso anti immigrazione, questa volta come attacco alla sinistra radical chic di Capalbio.

"Onore alle forze dell'ordine. Oggi mi ha attaccato e insultato anche Saviano parlando di poliziotti violenti, di arroganza, di tortura... Roba da matti. Saviano, scrivi se riesci a farlo e lascia perdere chi vuole fare il suo lavoro. Anche perché Saviano è scortato da numerosi poliziotti che evidentemente in quel caso non sono né violenti né arroganti né ignoranti né aggressivi".