Milano (askanews) - "Credo che dovremmo essere più impegnati nel promuovere e nell'assicurare la conoscenza della nostra lingua agli immigrati che si insediano nel nostro Paese". Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel suo intervento al Museo Diocesano a Milano per l'ottantaduesimo congresso internazionale della Società Dante Alighieri."In Italia il compito" della Dante è "quello di essere, attraverso la conoscenza della lingua, un decisivo veicolo di integrazione tra i cittadini e le numerose e diverse comunità immigrate che si sono insediate nel nostro territorio. Per queste comunità l'italiano è diventata la lingua della reciproca comunicazione. Comunicazione significa conoscenza e la conoscenza abbatte i muri della diffidenza e della paura" ha aggiunto.